Barcelona beer challenge: grande affermazione di BioNoc’

Il Barcelona Beer Challenge è una competizione nata all’interno del Barcelona Beer Festival, il più importante evento spagnolo dedicato alle birre artigianali, che ogni anno ospita più di 33.000 visitatori. Contest giovane, siamo infatti alla sua IV edizione, ma che si sta confermando uno dei più importanti dell’Europa mediterranea con oltre 1.100 birre e più di 220 birrifici partecipanti da ben 20 Paesi, non solo europei.

Sessantanove le categorie in gara, valutate da un pool di 45 giurati internazionali che hanno dedicato almeno un’ora per ogni prodotto presentato, seguendo per ogni stile brassicolo le linee guida del BJCP (Beer Judge Certification Program): garanzia di serietà e prova di autorevolezza del concorso.

La cerimonia di oggi pomeriggio, domenica 17 marzo ha portato Bionoc’ sul palco con ben cinque birre: oro per la Maraska, oud bruin alle ciliegie marasche del bassanese, argento per l’ormai pluripremiata Impombera, birra maturata in botte con i lamponi dell’Agriturismo Dalaip dei Pape, bronzo per la Mama Sour fermentata con la pasta madre e maturata 12 mesi in barrique, tutte e tre frutto del laboratorio dell’Asso di Coppe, dove le birre vengono affinate in botti di rovere da Nicola Coppe; altri due argenti sono poi arrivati con la Rauca, una rauchbier (birra affumicata) di tradizione tedesca e con la Miss Liken, frutto di una collaborazione con lo chef stellato Alessandro Gilmozzi del ristorante El Molin di Cavalese.

Un medagliere dalla Spagna bello ricco, che ha portato Bionoc’ ad un soffio dall’essere premiato anche come miglior Birrificio, riconoscimento ottenuto con la somma dei punteggi assegnati alle medaglie: un solo punto di distanza con il birrificio spagnolo vincitore, La Pirata.

Questa di Barcellona è l’ennesima conferma che la strada intrapresa verso la qualità e ricercatezza del prodotto è quella giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − 10 =