Sotto le Dolomiti torna “La Bira te Fascia”

Torna “La Bira te Fascia”, alla 5° Edizione, che si tiene a Campitello di Fassa il 13-14-15 luglio 2018. Si tratta del primo Festival dedicato alla birra artigianale italiana di montagna, unita alle produzioni tipiche trentine, alla musica live, alla cultura e anche alla fotografia, che si svolge in Val di Fassa, nel cuore delle Dolomiti. Perché la Birra Artigianale è un’emozione da condividere con le storie buone della terra.

I birrifici presenti sono sei: i colori trentini saranno rappresentati da Rethia e Leder, ci saranno poi i “cugini” di Batzen Bräu da Bolzano, Birrificio del Grillo di San Pietro di Cadore (BL), Les Bières du Grand St. Bernard di Gignod (AO) e Birra Aleghe Coazze (TO).

Una tre giorni ideata e organizzata dall’Associazione di Promozione Sociale ComunicArea, con la collaborazione di Comune e Comitato Manifestazioni di Campitello, dell’A.P.T della Val di Fassa e il patrocinio di Unionbirrai, che vedrà alternarsi momenti cultural-gastronomici, laboratori di abbinamento birra/cibo e, novità 2018, i divertenti “Beer Game”, (per imparare a conoscere la storia e il mondo della birra artigianale in allegria), al piacere della fiera con musica live, spazi e attività dedicate a famiglie e turisti.

Tra le iniziative che arricchiscono il Festival ricordiamo la challenge fotografica “La Birra, Soprattutto!” dedicata alla filiera della birra di montagna: tramite Instagram e Facebook tutti potranno postare le loro foto a tema con gli hashtag #labiratefascia e #labirrasoprattutto. Le migliori saranno utilizzate per promuovere le bellezze della Val di Fassa.

E poi concerti live ogni sera e l’ormai collaudato “A Spas Con na Bira”, side event collegato al Festival che per tutto il mese di luglio e vedrà protagonisti numerosi rifugi alpini e ristoranti della Val di Fassa che proporranno speciali menù di abbinamento tra la cucina ladina e la birra di montagna, da gustare magari dopo una sana passeggiata.

Valore aggiunto del Festival anche nel 2018 sarà la valorizzazione della cultura ladina, con i materiali di comunicazione tradotti anche in ladino, grazie alla collaborazione con il “Comun General de Fascia”.

Per maggiori informazioni, orari e programma completo fate un click per visitare il sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 8 =