Tabernac Sugar Shack: dai boschi del Canada fino a Birra del bosco

Da un paio di settimane è uscita una nuova collaboration beer che Birra del Bosco ha brassato insieme al birrificio tedesco di Yankee and Kraut. Queste due aziende hanno in comune lo stesso produttore di luppolo, che ha messo in contatto i ragazzi di San Michele all’Adige con quelli di Ingolstadt, cittadina bavarese sulle sponde del Danubio.

L’amicizia e la voglia di collaborare sono stati i primi ingredienti di Tabernac Sugar Shack, una Double IPA, il cui nome ricorda le baracche canadesi dedite alla produzione dello sciroppo d’acero. Questo dolcificante naturale è stato infatti aggiunto a questa birra che ha anche la particolarità di aver utilizzato solo luppoli tedeschi, Saphir e Perle, che rimpiazzano degnamente i cugini americani e pacifici normalmente impiegati per questo stile.

La Tabernac Sugar Shack è ambrata leggermente torbida, la schiuma di colore perla di media persistenza. Al naso emergono i profumi fruttati e agrumati che si sposano con sentori erbacei  e dolci dello sciroppo d’acero. In bocca il dolce si fa più presente per lasciare poi spazio all’amaro ed all’erbaceo che non sono mai invadenti. Nell’aroma finale prevale comunque la componente dolce dove torna lo sciroppo d’acero ed il caramello e si fa sentire anche la presenza alcolica grazie ai 7.2% ABV di questa Double IPA.

Una referenza sicuramente particolare, in edizione limitata, che consente a Birra del Bosco di uscire dalle strade sicure del main stream birraio per proporre un prodotto inusuale che sicuramente incuriosisce e merita di essere assaggiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + due =