Tutte le novità 2019 di Km8 in degustazione a Cerevisia

Nonostante l’impianto di produzione sia il più piccolo del Trentino, al birrificio Km8 la creatività  e la voglia di sperimentazione di certo non mancano. In questi primi mesi del 2019 hanno debuttato ben quattro referenze che saranno disponibili alla spina a Cerevisia, il Festival delle birre artigianali trentine che si apre a Fondo questo venerdì 24 maggio.

Le prime due sono gemelle dai concetti opposti  e complementari che si uniscono l’una con l’altra come lo Yin e lo Yang. Proprio questo è il nome di tali birre che sono accomunate dall’uso del luppolo americano Citra: Yin è la Black IPA, una birra scura in cui i sentori tostati sono ben presenti con una forte nota di caffè nella bevuta bilanciati dall’uso in dry hopping del luppolo Cascade; Yang invece è una White Ipa con luppolo giapponese Sorachi che vede nei suoi ingredienti anche il malto di frumento e avena che le dona una bella opalescenza.

La terza novità è la Highway to Helles, una produzione che strizza l’occhio alla tradizione tedesca delle birre a bassa fermentazione ma viene poi rifermentata in bottiglia. Il nome quindi, oltre a far riferimento memorabile canzone degli AC/DC, richiama la semplicità delle Helles. Questa birra infatti viene brassata con solo malto pils per dare freschezza e ottima beva.

Ultima nata in casa Km8 è la “Honey Honey”, una Saison con aggiunta di miele millefiori trentino che prende il nome dalla famosa canzone degli Abba. In questa birra, gli aromi speziati classici delle Saison si confondono con quelli dolci del miele creando uno spettro olfattivo variegato. Al palato risulta secca ma appagante con un piacevole finale dolce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − due =