Un 2018 da ricordare e le prospettive 2019 secondo Trentino Birra

Siamo nell’ultimo giorno dell’anno ed è tempo di fare bilanci anche per il mondo brassicolo trentino. Partiamo dalle novità. A febbraio c’è stata l’apertura del nuovo birrificio Passion Brewery, una nuova realtà che si distingue per la creatività e per una taproom accogliente, sempre ricca di bevute interessanti. Si è affacciata poi sulla scena trentina anche una nuova (per ora) beer firm “Il birrificio degli Arimanni” che in futuro ha intenzione di acquistare un proprio impianto. A proposito di nuovi impianti va ricordato che da quast’anno Birra Fon, Argenteum e Barbaforte hanno iniziato a brassare in casa.

Tra i birrifici che hanno avuto riconoscimenti internazionali e nazionali l’ha fatta da padrone BioNoc’ diventando punto di riferimento per le birre acide con il progetto “Asso di Coppe”. Il birrificio del Primiero è stato premiato a Birra dell’Anno a Rimini insieme a Barbaforte e a Birrificio Val Rendena. I fratelli Collini si confermano invece per il secondo anno di fila maestri delle basse fermentazioni scure.
A livello locale bisogna ricordare che Rethia è stato incoronato miglior birrificio trentino al Festival Cerevisia 2018. Sul podio sono saliti per la prima volta il Birrificio Indipendente Rotaliano insieme a Barbaforte. Il birrificio di Folgaria ha conquistato anche il primo premio assoluto al concorso SoloBirra nell’ambito di Riva Expo Hotel. La birra premiata è stata la Quadro, ispirata alle saison belghe. Vale la pena ricordare anche i premi ottenuti da 5+ e da Birra Fon nell’ambito della manifestazione Beer craft a Castel Mareccio, un piccolo festival ma con presenze di rilievo come  come Schönram e il Birrificio Italiano ed una giuria di tutto rispetto capitanata da Lorenzo “Kauska” Dabove.

Veniamo adesso alle note meno piacevoli. Due birrifici trentini hanno smesso la loro produzione: Birrificio Trento e Clesium. Un’inversione di tendenza che ha visto in questi anni un costante aumento del numero di birrifici. Il numero degli artigiani della nostra provincia è sicuramente rilevante rispetto ad esempio al vicino Alto Adige. C’è da chiedersi se ci sarà ancora spazio per nuove realtà birraie o se siamo arrivati ad un punto di equilibrio. Dipenderà probabilmente dal mercato ma anche dalla capacità di proporre prodotti di qualità abbinati ad un prezzo appetibile per i consumatori e gli esercizi pubblici.

Cosa desideriamo per il 2019? Prima di tutto auguriamo a tutti i birrifici di crescere, di migliorare e di proporre sempre birre di ottimo livello, l’unica maniera possibile per poter emergere in un mondo sempre più competitivo. Poi auspichiamo che i nostri birrifici possano lavorare insieme in maniera sinergica. Associazioni di categoria e non solo potrebbero cooperare per obiettivi, promuovendo l’intero sistema trentino della birra. Che effetto farebbe avere a Beer Attraction uno stand dedicato a tutti i birrifici del Trentino? Come verrebbe accolta una proposta di visite ai birrifici, come si fa per il vino, con Cantine Aperte? Inoltre, secondo noi, ci vorrebbe del materiale sia online che cartaceo che promuova l’arte brassicola trentina come elemento trainante di marketing territoriale.

E che ne sarà di Trentino Birra nel 2019? L’impegno per seguire la scena birraia trentina rimarrà costante seguendo le novità e le manifestazioni più important,i a partire da SoloBirra a Expo Riva Hotel dove proporremo anche un incontro-degustazione con tre birrifici trentini. L’appuntamento è per lunedì 4 febbraio 2019 ad ore 15.30 insieme a “Tre trentini”, dialoghi birrai con Leder, 5+ e Rethia.
Aggiungiamo inoltre che è in previsione una raccolta di informazioni per fotografare la realtà brassicola della nostra provincia e confrontarla con i dati raccolti nel 2016 in occasione della seconda edizione dell’Annuario Trentino della Birra. Abbiamo inoltre in previsione di rinnovare la grafica del nostro sito per renderlo ancora più leggibile e accattivante. Infine nel cassetto c’è un nuovo progetto che aiuterà a conoscere ancora meglio il mondo della birra trentina…ma di questo ci sarà modo di informarvi con calma.

Buon 2019 da Trentino Birra!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − tredici =