Volano alto le nuove speranze di Km8

Un’alta fermentazione che strizza l’occhio alle classiche bionde tedesche: questa è la sintesi della nuova nata in casa Km8. Il piccolo ma intraprendente birrificio di Terres aggiunge al suo interessante carnet di prodotti la “High hopes”, una birra semplice, ma non per questo banale, frutto del connubio tra un solo malto (Maris Otter) ed un solo luppolo (Saaz), 100% trentino coltivato a Fai della Paganella. Questa nuova birra, da 4,9% e di facile beva, ha un colore giallo dorato carico ed un aroma erbaceo che lascia un piacevole retrogusto amaro.

Secondo tradizione di Km8 il nome di questa novità si ispira alla musica rock, riprende il titolo di due canzoni: una dei Pink Floyd ed una di Bruce Springsteen. In etichetta sono rappresentate le montagne (il birrificio è posto sulle pendici del Gruppo del Brenta) su cui volteggiano leggeri e carichi di speranze i luppoli coltivati in alta quota.

La prima occasione per assaggiare la “High hopes” sarà questo giovedì 31 agosto dalle 18.00 a San Zeno nell’ambito di Degust…Arte a Casa de Gentili oppure nel prossimo finesettimana (1,2 e 3 settembre) il birrificio Km8 sarà a Trento, in Piazza Fiera, per BeerEat, una manifestazione con food truck, musica e ben 20 birrifici artigianali.

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =