Il birrificio Bionoc’ e il whisky

I fondamentalisti della birra vivono nel Primiero sotto le pale di San Martino. Simone e Fabio (Noc’) sono i titolari del Birrificio Bionoc, uno dei più affermati in Trentino che anche quest’anno ha fatto incetta di premi a Cerevisia, il Festival delle birre artigianali che si è tenuto a Fondo in Val di Non dal 20 al 22 maggio 2016. Sempre alla ricerca di nuove birre e sperimentazioni il birrificio ha presentato alla rassegna nonesa oltre alle loro classiche produzioni una novità: la Rauca, una classica rauchbier di stile tedesco che si discosta dalla normale produzione ad alta fermentazione della Bionoc’. A questa abbiamo potuto assaggiare due birre acide: la Single Bot acida di montagna e la Meingose. Quest’ultima è sicuramente ua tipologia inedita per la nostra provincia e si ispira alle famose birre salate chiamate Gose tipiche di Lipsia.
botti bionocCertamente le novità in casa Bionoc non si fermano qui. All’entrata del birrificio, quasi nascoste forse per non farsi notare, ci sono alcune botti. Hanno hanno qualche decina di anni e che provengono dalle Highlands della Scozia. Sono state utilizzate infatti per invecchiare del wkisky scozzese e adesso, dopo aver svolto egregiamente il loro ruolo, verranno “riciclate” per affinare e fornire nuovi profumi alla birre primierotte. Non vediamo l’ora di provarle.

 

Birrificio Artigianale BioNoc

Via delle Giare
Località: 38050 Mezzano (TN)
Telefono: 329 6086570
E-mail: info@birrificiobionoc.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 8 =